Dalmacija godine Gospodnje 1553.

Dalmazia Anno Domini 1553.

Traduzione e curatela: Ljerka Šimunković
Recensori: Ivo Babić e Mithad Kozličić
Editore: Dante Alighieri Split, Split 2011, 231 pag., illustrazioni

Zan Battista Giustinian era il sindaco (ispettore) veneziano che il Senato nell’anno 1553 inviò nei possedimenti veneti d’oltremare con lo scopo di svolgere una dettagliata ricerca sul loro stato per poi presentare al Senato la sua relazione. Giustinian trascorse in quel viaggio sette mesi annotando quotidianamente tutti i dati possibili su ogni luogo visitato: entrate ed uscite delle rendite, numero e composizione dei reggimenti militari, usi degli abitanti, confessione religiosa e lingua parlata, abbigliamento, rapporti tra nobiltà e popolani e numerosi altri particolari. Da questo punto di vista si tratta del primo documento completo e degno di fede sulle regioni dell’Adriatico orientale.
Il manoscritto fu trascritto e pubblicato da Šime Ljubić nell’anno 1877 in un’edizione speciale dell’Accademia Jugoslava di Scienze ed Arti di Zagabria. In seguito il documento andò perduto e anche l’edizione di Ljubić è diventata una vera rarità.
Essendo il testo di Giustiniano scritto nell’italiano dell’epoca, difficile a comprendersi e ricco di espressioni del dialetto veneziano, la trascrizione di Ljubić perciò non era stata finora tradotta in croato. Così questa è la prima traduzione corredata da numerosi commenti critici, da un ampio studio introduttivo e da tante illustrazioni.
I lettori possono paragonare la traduzione con il testo originale trascritto da Ljubić, la cui copia anastatica è stata allegata alla fine del volume.
La pubblicazione della traduzione in croato è un’impresa di prim’ordine per il mondo scientifico e culturale croato e particolarmente per quello dalmata.

Prezzo: 120,00 kn

ritorna all'attività editoriale e ricerche scientifiche