Eugenija i Riccardo / ili Škrtac ukoliko postoji

Prima edizione del manoscritto trascritto e tradotto da Ljerka Šimunković

Recensori: Stjepan Ćosić i Živko Nižić
Editore: Dante Alighieri Split
Split, ottobre 2015, 120 pp.

Il manoscritto del testo teatrale del raguseo Luko Stulli (1772 - 1828) è stato a lungo considerato perso, ma alcuni anni fa è stato riscoperto in un fondo dell'Archivio di Stato a Dubrovnik. È stato scritto in italiano a cavallo di due secoli: il Settecento e l’Ottocento.

Luko Stulli è uno dei tre famosi fratelli Stulli: il fratello maggiore, Petar, ha ricoperto posizioni di rilievo nella Repubblica di Ragusa - è stato l'ultimo cancelliere della Repubblica prima della sua soppressione nel 1808. Il fratello di mezzo, Vlaho, è celebre come l'autore della commedia popolare Kate Kapuralica, scritta in croato e ancora oggi messa in scena con alto gradimento del pubblico. Il più giovane Luko era molto stimato come medico, scienziato, e autore di trattati scientifici nel campo della medicina e della geologia, nonché autore di opere letterarie scritte in latino e in italiano. Con il suo opus letterario appartiene all’ultimo cerchio classicistico di Dubrovnik, a differenza di suo fratello Vlaho, che è stato uno dei primi commediografi naturalisti di Dubrovnik.

Il testo teatrale ben equilibrato di Luko Stulli pubblicato in questa edizione nella sua forma originale in italiano e tradotto in croato, rappresenta un esempio straordinario di quelle visioni del mondo e dei rapporti umani che a Dubrovnik veniva chiamato brevemente e semplicemente: armonico.

 Prezzo: 120,00 kn

 

 

ritorna all'attività editoriale e ricerche scientifiche